ALTRO AUMENTO DELLA TASSA SUI RIFIUTI

Nello scorso Consiglio Comunale, in data 14/04/2016, si è discusso riguardo l’approvazione delle tariffe per l’applicazione sulla tassa dei rifiuti (TARI anno 2016).

Fra le voci lette dall’Assessore al bilancio Frigerio abbiamo notato un aumento della previsione di spesa per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, che determinerà un ulteriore incremento della tassa per i cittadini dai 3 ai 12 euro.

In questa sede ci proponiamo di presentare l’attuale situazione, legata alle scelte dell’Amministrazione, e quella che è stata la nostra proposta (immediatamente respinta in Consiglio Comunale).

 

DETERMINAZIONE DELLA PREVISIONE DI SPESA 2016

Il calcolo della previsione di spesa è lo step fondamentale per la determinazione dell’importo finale delle bollette.

Per il 2016 è stato calcolato dalla somma di tre voci:

  • Spesa per il personale € 14.304,00
  • Quota società Provagliese  € 316.767,38
  • Tasse varie € 960,00

Sono stati aggiunti € 12.000,00 per coprire le insolvenze dello scorso anno (qualcuno non ha pagato la bolletta, meglio chiedere qualcosa in più a chi paga.. giusto, no?)

Sommando questi importi i costi totali per il piano finanziario 2016 ammontano a € 344.793,21

Questa è la cifra che noi cittadini dobbiamo coprire con la tassa sui rifiuti e rispetto alla previsione di spesa del 2015 c’è stato un aumento di € 17.944,79

Aumento tassa rifiuti

ANALISI DELLE VOCI DI PREVISIONE DI SPESA 2016

  • Spesa per il personale:

In questa voce rientrano 1022 ore di lavoro (più di 3 ore lavorative, per 6 giorni alla settimana), a € 14,00 l’ora da parte di operai comunali. Riteniamo che il numero di ore destinate a svuotare i cestini del paese e pulire i cimiteri (Gambara e Corvione) sia ampiamente sovrastimato.

  • Spesa per la Società Provagliese:

Nel 2015 la spesa effettiva per questa voce è stata di € 307.327,72. Invece di utilizzare questo dato per la previsione 2016, è stata utilizzata la previsione di spesa che ammontava a € 311.926,38, a cui poi sono stati aggiunti ulteriori € 4.841,00 per un totale di € 316.767,38, nonostante non vi siano stati aumenti da parte della Società Provagliese. Sono esattamente € 9.439,66 in più rispetto alla spesa effettiva.

  • Tasse varie

Non vi sono state variazioni rispetto allo scorso anno.

 

IMPEGNO DEI CITTADINI NEL DIFFERENZIARE I RIFIUTI

Nonostante l’aumento della bolletta, i gambaresi si sono distinti per l’impegno nell’effettuare la raccolta differenziata. Dallo scorso anno infatti, le tonnellate di RSU (il grigio) e i rifiuti inerti, sono diminuite, migliorando la percentuale di rifiuti differenziati.

Aumento tassa rifiuti2

NOI COSA AVREMMO FATTO

Partendo dal presupposto che le bollette vengono calcolate a partire dalla previsione di spesa, avremmo calcolato questa sulla base delle spese effettive dello scorso anno: ciò significa ridurre la quota messa a bilancio a favore della Società Provagliese a € 307.327,72. Inoltre avremmo ridotto il numero di ore di lavoro degli operai comunali destinate alla pulizia dei cestini e dei cimiteri di circa la metà.

La somma di queste voci, alla voce di spesa fissa per le tasse avrebbe determinato una previsione di spesa inferiore di circa € 15.000: il tutto si tradurrebbe in una bolletta con importo inferiore, anche rispetto a quella del 2015.

 

LA NOSTRA PROPOSTA IN CONSIGLIO COMUNALE

L’anno scorso, in Consiglio Comunale, avevamo fatto una simile analisi e avevamo manifestato il nostro disappunto nei confronti di un aumento ingiustificato della tassa sui rifiuti, spiegando come si sarebbe potuto procedere. Nonostante le precedenti osservazioni purtroppo l’Amministrazione ha deciso di mantenere la stessa linea, riproponendo i medesimi errori, ovviamente a discapito dei cittadini che ne fanno le spese.

Infatti anche quest’anno l’Amministrazione non ha provveduto a cercare di calcolare in modo più sensato e logico la previsione di spesa, determinando appunto un ulteriore aumento della tassa sui rifiuti.

 

Per cercare di porre un rapido rimedio abbiamo proposto di mantenere invariata, rispetto al 2015, la prima rata della suddetta bolletta e ricalcolare la seconda rata fra qualche mese, dopo la stagione estiva, quando si potrà calcolare con una buona attendibilità l’andamento della raccolta differenziata per l’anno in corso.

Il Sindaco Lorenzetti ha respinto la proposta dimostrando sia l’incapacità di accettare delle critiche, anche se costruttive, sia poca sensibilità nel premiare l’impegno dei cittadini.

Aumento tassa rifiuti3

 

FONTI:

  • Piano finanziario per la determinazione dei costi del servizio di gestione dei rifiuti urbani e per la determinazione delle tariffe della TARI per  l’anno 2016
  • Bilancio di previsione 2016
  • Piano finanziario per la determinazione dei costi del servizio di gestione dei rifiuti urbani e per la determinazione delle tariffe della TARI per  l’anno 2015
  • Bilancio di previsione 2015
  • Bilancio consuntivo 2015